Finanziario – Chiusura bilanci

Finanziario – Chiusura bilanci

Il 30 aprile (in assenza di proroghe dell’ultimo secondo) scade il termine per i seguenti adempimenti:

  • preventivi 2016,
  • rendiconti 2015,
  • questionari sui consuntivi,
  • DUP finale,
  • risistemazione di impegni e accertamenti in seguito al riaccertamento ordinario dei residui (solo in caso di esercizio provvisorio).

Si è in attesa anche di un nuovo decreto enti locali che introdurrà rilevanti novità in materia di equilibrio dei conti. L’elaborazione del nuovo decreto deve però confrontarsi con la situazione degli enti locali:

  • nel 2015, 270 Comuni hanno sforato il Patto di stabilità;
  • i Comuni stessi fanno pressione affinché si annulli il taglio al fondo di solidarietà previsto in conseguenza dello sforamento del patto, conservando invece il tetto previsto nel decreto enti locali 2015;
  • un taglio al fondo di solidarietà pari all’importo dello sforamento causerebbe il dissesto di buona parte delle 76 Province e Città metropolitane che non hanno rispettato gli obiettivi di finanza pubblica;
  • nel 2015 i Comuni hanno ampiamente superato i target fissati dalla manovra.
Pubblicato in politica locale | Lascia un commento

…si, si, quando parla “rappresenta tutti”…

democratici catanesi

Pd, partito in fibrillazione. Villari:
“Senza dialogo e democrazia”

CATANIA – Il futuro del Partito democratico etneo ancora al centro di fibrillazioni. Dopo i commissariamenti di Enna e di Messina, infatti, anche a Catania potrebbero proporsi scenari di questo tipo, considerando lo scollamento, per usare un eufemismo, tra parte dei vertici e la base. Non solo quella costituita dai tesserati, che appaiono sempre più critici nei confronti del segratario Enzo Napoli e del suo operato, ma anche da quella costituita dai cittadini elettori, platea che appare sempre più confusa.

E mentre si fanno, e rifanno, i nomi di chi dovrebbe sostitutire Napoli alla guida del Pd catanese, con Pierangelo Spadaro in pole position, gli umori all’interno del partito sembrano sempre più cupi. Potrebbe essere letto in questa chiave il “flop” dei banchetti organizzati dal Pd sabato e domencia scorsi. Poca gente, come ammesso dagli stessi organizzartori, nonostante fossero stati realizzati proprio per tastare il polso del partito e della cittadinanza, per ricucire un qualche rapporto con gli elettori.

I malumori, comunque, sembrano più che diffusi. E i circoli non fanno eccezione. In particolarte quello di Picanello già protagonista di accese polemiche nei confronti della gestione Napoli dove il segretario, Gianni Villari, parla di “grandi sofferenze politiche e organizzative”, di “mancata convocazione da un anno a questa parte della direzione provinciale del partito”, di assenza di “dibattito e di partecipazione democratica”. “I banchetti in piazza dello scorso fine settimana organizzati in un clima freddo e distaccato” – afferma in una lunga nota Villari che, alcuni giorni fa ha riunito il direttivo del Circolo per affrontare alcuni importanti temi che riguardano il partito e la città.

Nel documento conclusivo, firmato dalla segreteria del Circolo di zona, si sottolinea “la necessità, sempre più avvertita da tanti e particolarmente nel partito della città di Catania, di ridare fiato alla partecipazione democratica degli iscritti e dei cittadini, che si aspettano un’autonoma capacità programmatica e di progetto del PD e che attendono risposte concrete. E’ inammissibile che su questi temi, come su molte altre questioni, si debba assistere impotenti alla mancata convocazione dell’organismo dirigente provinciale del partito, che da circa un anno non viene convocato, negando quindi ai suoi componenti l’opportunità ed il diritto di dibattere ed esprimersi su temi estremamente importanti, inclusi quelli politici come la perdurante crisi alla Regione – scrive la segreteria – Negare la partecipazione democratica significa negare il valore dello statuto del partito e le sue regole di dialettica interna, esprimendo una logica di stampo tipicamente padronale”.

Una dura critica è stata anche rivolta nei confronti del segretario provinciale del PD “che, malgrado non abbia mai dato segni di particolare vitalità politica e di concreta impostazione programmatica, appare del tutto incurante della sua latitanza che dura ormai da quasi un anno, eludendo in primo luogo i suoi doveri di massimo dirigente del partito”.

democratici

Pd contro Pd
Un partito alla resa dei conti

CATANIA – Bianchiani contro berrettiani, Pd contro Pd. La direzione provinciale di domenica sera, più che un momento per tirare le somme, avanzare proposte, macinare idee, è sembrata a molti dei presenti una vera e propria resa dei conti. Tra le anime che, ormai da anni, convivono da separati in casa nel partito di governo, a Roma come a Palermo come a Catania, è scoppiata la resa dei conti. Con attacchi diretti a chi, vedi il deputato Giuseppe Berretta e il suo fedelissimo rappresentante in Cconsiglio comunale Niccolò Notarbartolo, sono insoddisfaztti dell’azione dell’amministrazione comunale e non ne fanno certo mistero. E chi, al contrario, si stringe intorno al sindaco Bianco e all’area cigiellina del Pd che è sodale con il primo cittadino.

Un partito spaccato dentro che dà di sè un’immagine non certo edificante. Una compagine tutt’altro che compatta, come evidenzia lo stesso documento presentato dal segretario provinciale Enzo Napoli e votato al termine della direzione con 65 voti favorevoli e un astenuto, nel quale lo stesso segretario evidenzia, pur giudicando positiva l’azione dell’amministrazione Bianco, come, in particolare con l’elezione diretta del Sindaco, “a prevalere, spesso, non è il progetto o la strategia maturata nel confronto interno, ma posizionamenti ed alleanze che si determinano in ragione di radicate e spesso ingovernabili spinte localistiche che rispondono a logiche individuali e di gruppo. Divisioni e contrapposizioni che permangono e condizionano pesantemente la vita interna del partito”.

Una tirata d’orecchie, probabilmente, allo stesso Enzo Bianco e alla sua variegata maggioranza che precede quella ai “ribelli”. Nel documenti si parla infatti di “spinte centrifughe e disgreganti che, più che aiutare in positivo l’azione amministrativa, assumono il profilo proprio dell’opposizione”. Un riferimento tutt’altro che velato all’azione di Niccolò Notarbartolo, unico membro del Pd in Consiglio ad avanzare soventi critiche alla Giunta e all’azione di governo della città. Napoli auspica anche che il dibattito avvenga bnelle sedi opportune e non, come avvenuto ultimamente, tra le pagine dei giornali.

Il pomeriggio di scontro e di accuse alla fine si è concluso con il voto del documento, che ha visto un solo astenuto ma al quale non hanno partecipato i berrettiani e che ha visto entusiasta il sindaco Bianco. “Sono molto soddisfatto del risultato finale, schiacciante – commenta. Ringrazio il mio partito per il pieno sostegno all’azione dell’amministrazione, per lavorare al rilancio della città”.  L’auspicio del vice segretario del Pd, Jacopo Torrisi è invece quello “che il dibattito si sviluppi sempre nelle sedi opportune non degenerando come avvenuto in passato in volgari boutade giornalistiche”.

E se per Livio Gigliuto, coordinatore comunale Pd Catania: “il partito democratico riparte anche in città con le idee chiare, consapevole dei tanti passi fatti sinora” è Francesco Marano, membro dell’assemblea regionale Pd e fedelissimo del primo cittadino etneo, ad affondare il colpo. “Il Pd di Catania sostiene pianamente l’amministrazione comunale guidata da Enzo Bianco – dice. Solo chi non ha condiviso quella candidatura continua ad opporsi, dimenticandosi purtroppo che le elezioni sono finite e che non è accettabile buttarla in caciara sui giornali. C’è chi lavora perché il PD lavori e tragga il massimo vantaggio dall’amministrazione e dalle politiche che porta avanti su legalità, sviluppo, diritti civili, Distretto Sud-Est, risanamento dei conti. E chi invece vuole ostacolare a tutti i costi questa azione con comportamenti non adeguati. Il voto ha chiarito che la stragrande maggioranza del Pd è al fianco dell’amministrazione Bianco”.

“Eravamo andati con altro spirito – commenta invece Berretta – e speravamo di confrobntarci sul ruolo del partito e sull’azione dell’amministrazione. Un dibattito come quello a cui abbiamo assistito ieri con la votazione di un documento preconfezionato dimostra che ci sbagliavamo. Il documento – prosegue – non affronta il tema decisivo che per noi è il rinnovamento della classe dirigente catanese e interna al partito. Oltre alla discontinuità dell’azione amministrativa con il centro destra. Basta guardare i nomi in Giunta e in Consiglio – sottolinea – per rendersi conto che non csuiamo di fronte a discontinuità”.

Una valutazione più oggettiva era quella che si aspettava Berretta che sottolinea come i problemi della Giunta Bianco non possono essere identificati in Notarbartolo o lo stesso deputato. “I problemi dell’amministrazione non si chiamano né Notarbartolo né Berretta – conclude – e quello che avviene quotidianamente a Palazzo ne è l’esempio più evidente”.

A tentare di gettre acqua sul fuoco è la responsabile ambiente del Pd, Sonia Messina. “Ritengo che certe polemiche – afferma – debbano affrontarsi e risolversi prima di una direzione provinciale attesa da mesi e che serviva – e serve ancora – per rilanciare l’azione concreta del partito sul territorio. La mia preoccupazione – conclude – è che, per inseguire principi giusti o sbagliati che siano, si perda di vista il ruolo centrale della politica che è quello di dare risposte e speranze”.

Partito democratico

I civatiani: “La segreteria si dimetta”
Napoli: “Determinanti alla Regione”

CATANIA. Tu chiamale, se vuoi: frizioni. O, forse, sarebbe più opportuno dire “mal di pancia”. O parlare, magari ancora, di una dialettica scoppiata mica tanto in punta di fioretto all’interno del Pd. Ed in principio (si fa per dire) sono state le recenti uscite del deputato Berretta e del consigliere di Palazzo degli Elefanti Notarbartolo a spezzare un letargo di dichiarazioni al vetriolo tutte interne al partito.

Oggi, è l’area dei “civatiani” che non le manda certo a dire: “Dopo il Congresso provinciale dello scorso anno e l’elezione del segretario avvenuta quasi all’unanimità, e dopo gli scontri nonché la questione delle tessere false si è deciso di confluire su Enzo Napoli – spiega il componente dell’assemblea nazionale, Danilo Festa -. Il problema è che da quando è stato eletto segretario ha convocato una sola direzione provinciale, da sette mesi a questa parte l’organismo non si riunisce: le uniche volte sono state per conferire le cariche e, dopo le amministrative per una verifica superficiale del voto. Cosa voglio dire? Voglio dire che all’interno del partito non c’è alcun confronto. Oggi, sono solo i Circoli che con coraggio lanciano iniziative. E se non fosse per alcuni deputati che mettono il simbolo del partito sulla locandina, non vi sarebbe più alcuna azione politica del Pd”.

Per Danilo Festa ci sono anche altre questioni da dirimere: “Vi sono state scelte personali che causano danno alla comunità. Lo stesso segretario provinciale del Pd è entrato nell’ufficio di gabinetto dell’assessore regionale al Turismo; il vice-segretario è vice-presidente dello Stabile; il tesoriere provinciale è Ragioniere capo al comune di Motta con una amministrazione pro-discarica, in netto contrasto con quelli che sono i dettami stessi del partito. I nostri dirigenti hanno optato per cariche personali: non li biasimiamo ma almeno lascino libero il partito. Si dimettano dalla segreteria per dare un nuovo corso al partito dove non c’è più discussione e gli organismi sono messi a tacere”.

Sul fronte opposto, il segretario provinciale, Enzo Napoli, ribatte tentando di stemperare i toni: “Abbiamo avuto dei passaggi difficili a livello regionale e, di recente, anche le festività non hanno permesso di farci incontrare. Entro il mese la direzione provinciale verrà, comunque, convocata e tranquillizzo gli amici dell’area Civati che ci confronteremo: fermo restando che l’esecutivo si è riunito più volte affrontando diverse questioni, anche quelle che riguardano gli incarichi dei quadri dirigenziali del partito che, mi sembra, essere parecchia forzata ma ne parleremo in direzione. Tengo a sottolineare che le iniziative le abbiamo fatte: sugli immigrati e sui giovani, ad esempio. Le dimissioni? Capisco che si voglia che la direzione si riunisca sempre, ma si tratta di convocare circa 170 persone. Noi, da Catania, abbiamo contribuito a chiudere positivamente la discussione a livello regionale. E non mi sembra una cosa da poco”.

l’affaire circolo sanità

Pd, attacco di Notarbartolo:
“Gestione oligarchica e feudale”

CATANIA – Si allarga la frattura all’interno del Partito democratico provinciale. Dopo lo scontro consumatosi intorno all’iniziativa del circolo-non circolo Sanità del Pd, è l’esponente democratico in consiglio comunale, Niccolò Notarbartolo, ad affondare ancora di più il colpo. “Ma di che stiamo parlando – si domanda Notarbartolo, riferendosi a quanto affermato dal segretario provinciale Enzo Napoli che, secondo il consigliere, non si sarebbe soffermato sul merito di quanto fatto da circolo Sanità, ma avrebbe avuto un atteggiamento pretestuoso. “Ci si attacca a pretesti inconsistenti – sottolinea Notarbartolo – per bloccare il lavoro politico di un gruppo di persone che hanno chiesto di costituirsi in circolo e che, con la loro iniziativa, sono riuscite a mobilitare esponenti politici a tutti i livelli”.

Un atteggiamento, quello della segreteria, che secondo Notarbartolo paleserebbe un modo di gestire il partito a livello locale “oligarchico” che danneggerebbe, prima di tutto, il partito stesso. “Soltanto qualcuno che non ha a cuore il Pd né la politica può fare un ragionamento del genere – continua – nei confronti di chi è attivo sul territorio. Se il problema è che il circolo non è stato ufficialmente costituito – prosegue – allora costituiamolo, stabiliamo la data del congresso e riconosciamolo”.

Data che, però, sembra continuare a slittare. In ogni caso, è l’approccio culturale in generale da parte della segreteria provinciale contestato da Notarbartolo: “Il circolo Sanità – continua – per quanto non sia formalmente costituito, ha lavorato tanto e non può essere censurato per questioni burocratiche. Questo dimostra l’inefficacia dell’azione politica della segreteria che riconosce circoli esistenti solo sulla carta ma che non fanno attività”.

Una gestione che il consigliere comunale definisce oligarchica e feudale. “Il Pd provinciale – prosegue – è attualmente diviso per aree che fanno riferimento all’esponente di turno. Una visione feudale del potere contro cui, grazie al cielo, si batte molta parte della base. Di fronte all’immobilismo della classe politica locale, che stenta a rinnovarsi – conclude – fortunatamente ci sono persone come Berretta e Barbagallo che continuano a farsi sentire”.

Quello di Notarbartolo è solo l’ultimo di una serie di commenti e prese di posizione sulla vicenda – basta andare sulla pagina Facebook del segretario Napoli per leggere una serie di interventi non certo “pacifici” su quanto accaduto nelle ultime ore. Sul social network, quella guerra che molti esponenti democratici vorrebbero rappresentare come una piccola battaglia dialettica, si è trasformata in uno scontro aperto e sono in tanti, come il consigliere comunale, a criticare aspramente la gestione dell’attuale segreteria. Difesa dal vicesegretario Jacopo Torrisi e attaccata in vari modi ora dall’ex segretario cittadino, Spataro o dal candidato sindaco Danilo Festa, in aperta rottura con i democratici dopo il sostegno della segretaria provinciale a Daniele Capuana

Pubblicato in politica locale | Lascia un commento

Il quesito referendario

La proposta

Il referendum propone l’abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell’articolo 6
del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, che permette attualmente di protrarre
le concessioni per estrarre idrocarburi entro 12 miglia dalla costa italiana fino alla
vita utile del giacimento.
Il referendum ha la seguente denominazione:
“Divieto di attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in zone di mare
entro dodici miglia marine. Esenzione da tale divieto per i titoli abilitativi già rilasciati.
Abrogazione della previsione che tali titoli hanno la durata della vita utile del giacimento”.

Il quesito

Quesito
Volete voi che sia abrogato l’art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo
3 aprile 2006, n. 152, “Norme in materia ambientale”, come sostituito dal comma
239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 “Disposizioni per la formazione
del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)”,limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard
di sicurezza e di salvaguardia ambientale”?
Pubblicato in politica locale | Lascia un commento

Newsletter dell’Associazione InformaGiovani

Newsletter dell’Associazione InformaGiovani

Notizie su bandi ed opportunità

In questo numero…

Intercultu(R)eality. Corso di formazione a Palermo

Immagine

L’associazione InformaGiovani offre un corso di formazione nell’ambito dell’educazione non formale per promuovere la lotta al razzismo, l’intolleranza, l’estremismo attraverso metodologie non formali e l’educazione ai media.

Il corso,supportato dal Programma Erasmus Plus, è rivolto a youth workers, youth leader, operatori giovanili, educatori che lavorano con i giovani ed ha l’obiettivo di combattere gli estremismi e il razzismo attraverso l’educazione mediatica e promuovendo l’apprendimento interculturale.

Il corso di formazione si svolge a Palermo dall’8 al 16 maggio 2016 ed è rivolto a giovani ed operatori giovanili fra i 23 e i 35 anni, attivi nel mondo …

Leggi tutto


Violenza di genere. Bando di Palazzo Chigi per centri e attività antiviolenza

Immagine

Il Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio ha emanato un bando per il sostegno ai centri antiviolenza.
I progetti, della durata massima di 24 mesi, dovranno essere finalizzati, in tutto o in parte, a:

  • potenziare le forme di assistenza e di sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli anche attraverso il rafforzamento della rete dei servizi territoriali, dei Centri Antiviolenza e dei servizi di assistenza, prevenzione e contrasto della violenza contro le donne che a diverso titolo entrano in relazione con le vittime;
  • individuare adeguati interventi per il recupero e l’accompagnamento dei soggetti …

Leggi tutto


MI CONCERNE. I giovani Erasmus per il Referendum

Guarda il video

Arrivano da tutta Europa e vivono a Palermo per un anno, facendo attività di volontariato nell’ambito del Servizio Volontario Europeo del programma Erasmus+.

Pur non potendo votare al prossimo referendum del 17 aprile, hanno  deciso di dire la loro, con un video pubblicato oggi su YouTube,  schierandosi per il SI.

“La tutela del mare e le politiche energetiche non hanno più confini –  spiegano – e per questo il referendum italiano riguarda tutti noi  europei, per dire all’Unione Europea che è ora di investire davvero  sulle energie rinnovabili.”

I giovani coinvolti sono Ivana, 25enne …

Leggi tutto


Diritti di cittadinanza. Bando UE contro le discriminazioni di genere

Immagine

Nell’ambito del programma Diritti Uguaglianza Cittadinanza, la DG Giustizia della Commissione Europea ha lanciato un bando per progetti transnazionali contro le discriminazioni e gli stereotipi di genere .

Scopo della misura è quello di sostenere la diffusione delle buone pratiche in materia di equilibrio fra i ruoli di genere e contrasto agli stereotipi nell’educazione e sui luoghi di lavoro.

L’invito a presentare proposte progettuali intende contribuire alla promozione della parità tra donne e uomini nell’istruzione, nella formazione e nel mercato dellavoro. I progetti dovrebbero mirare a cambiare gli atteggiamenti, i comportamenti e le pratiche che ostacolano i progressi verso …

Leggi tutto


Eurospin assume,  in Sicilia, Puglia e Veneto.

Immagine

Eurospin, è continuamente alla ricerca di nuove risorse, negli oltre mille punti vendita, distribuiti fra Italia e Slovenia.
Sul territorio nazionale, l’azienda, attualmente, sta selezionando diverse figure, come da dettaglio nella pagina dedicata.
Fra queste, vi segnaliamo:

  • Addetto contabilità fornitori (San Martino Buon Albergo)
  • Addetto controllo di gestione (Brindisi, Lecce)
  • Addetto vendita (Catania, Sellia Marina)
  • Assistente buyer (Brindisi, Lecce)
  • Capo settore di zona (Lecce, Brindisi, Taranto, Foggia, San Martino Buon Albergo)
  • Impiegato commerciale (San Martino Buon Albergo)
  • Diverse figure per nuova sede (Trapani)

Requisiti: in generale, è richiesta dinamicità, capacità comunicative e disponibilità a spostamenti. L’azienda, per queste …

Leggi tutto


Scadenza imminente.  590 posizioni disponibili, per lavoro estivo,  in team viaggi studio all’estero con Indipendent Teacher Foundation.

Immagine

Itf, Indipendent Teacher Foundation ricerca, fra metà giugno e fine agosto, per  l’organizzazione e gestione di gruppi vacanze giovani, in Gran Bretagna, Irlanda  e Francia, 590 figure professionali , così suddivise:

  • 50 Centre Manager, direttori ed assistenti di centro
  • 420 Group Leaders, Accompagnatori ed Animatori
  • 20 Professional Carer, Accompagnatori per disabili
  • 100 Doctors – Medici.

Le sedi di colloquio sono concentrate principalmente su Palermo (18-19 aprile), Roma (21-22 aprile) e Milano (2 e 5 maggio). Solo per alcune figure, disponibili, anche, alcune date e possibilità di colloquio a Venezia (26 aprile), Benevento …

Leggi tutto


Giovani 2g. Contributi per l’auto-impiego per giovani immigrati di seconda generazione

Immagine

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione, con il Fondo Nazionale Politiche Migratorie, HA ANNUNCIATO LA PROROGA DEL BANDO per il finanziamento di nuove iniziative imprenditoriali o di auto-impiego presentate da   giovani stranieri di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

La finalità dell’Avviso è sostenere e finanziare almeno 160 giovani, assegnando un contributo a fondo perduto di massimo 10.000   Euro a persona.

I beneficiari, che dovranno avviare le imprese, anche in partnership, nelle regioni Lazio, Campania e Sicilia, verranno affiancati nelle fasi di presentazione, …

Leggi tutto


Speciale lavori estivi

Immagine

Il Portale Cliclavoro, dei Servizi per le Politiche del lavoro ha dedicato il suo ultimo “speciale” tematico al lavoro estivo.

Una raccolta di opportunità ed offerte di lavoro legate all’estate  a partire da quelle legate alle strutture turistiche quali villaggi e hotel.
Le figure professionali più ricercate sono:

  • animatori
  • chef
  • camerieri/e
  • addetti/e al ricevimento
  • barman/woman
  • personale di cucina
  • istruttori/istruttrici di diverse discipline sportive
  • estetisti/e
  • dj
  • coreografi
  • musicisti/e e ballerini/e

Di seguito la lista delle offerte e i link per le candidature
Buona lettura!

Best WesternItalia ricerca diverse figure professionali su tutto il territorio nazionale per il potenziamento dello staff impiegato …

Leggi tutto


Porca Vacca, a Viareggio 30 assunzioni.

Immagine

A Viareggio, Porca Vacca, catena della ristorazione toscana, aprirà a brevissimo un nuovo risotrante, per cui sono previste 30 assunzioni.
L’apertura successiva sarà a Perugia.

Porca Vacca, a Viareggio, avrà 500 coperti, e le 30 assunzioni necessarie per questa nuova apertura saranno, prinicipalmente, di responsabili,  addetti alla cassa, alla sala e alla cucina.


Leggi tutto


Cuochi in Gran Bretagna. Le selezioni a Torino (con rimborso spese con YFEJ)

Immagine

Se sei un giovane Chef, demi chef de partie, commis con diploma di scuola alberghiera, almeno un anno di esperienza nelle cucine professionali, buona conoscenza della lingua inglese e vuoi partire per il Regno Unito per una esperienza professionale importante, puoi partecipare alle selezioni organizzate a Torino dal servizio Euros della Città Metropolitana.

Il 20 e 21 aprile si svolgeranno infatti le selezioni di una importante catena di ristoranti della Gran Bretagna, che offre contratti di lavoro a tempo  indeterminato.

Se non sei di Torino (minimo 50 km di distanza) e  meno di 35 anni, puoi aderire al progetto …

Leggi tutto


“Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese”… (e preoccuparsi per la disoccupazione giovanile)

Immagine

“Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo” è la ricerca presentata dall’ISTAT in questi giorni.

Offre un quadro d’insieme dei diversi aspetti economici, sociali, demografici e ambientali del nostro Paese, delle differenze regionali che lo caratterizzano e della sua collocazione nel contesto europeo.

La pubblicazione presenta una selezione dei più interessanti indicatori statistici, spaziando dall’economia alla cultura, al mercato del lavoro, passando dalle condizioni economiche delle famiglie, alla finanza pubblica, all’ambiente.

Gli oltre 100 indicatori, articolati in 6 macro aree suddivise in 19 settori

  • Popolazione e società
  • Istruzione e lavoro
  • Salute e Welfare
  • Industria e …

Leggi tutto


Fondazione Etruria: Bando “Premio di saggio umanistico”. Dotazione 200.000 Euro.

Immagine

La Fondazione Etruria, anche quest’anno, bandisce un “Premio di saggio umanistico”, con una dotazione di 200.000 Euro.

Tema della convocatoria 2016: “La società del benessere e la insoddisfazione umana”.

Quest’anno, con l’obiettivo di avvicinare il genere saggistico al maggior numero di persone e, soprattutto, a un pubblico giovanile, si apre il bando al supporto audiovisivo.

Per questa ragione, le opere si possono presentare

  • o in formato solo letterario
  • o col supporto audiovisivo

Le opere presentate non devono essere state pubblicate o compromesse con anteriorità. L’opera in formato letterario dev’essere presentata in formato informatico e deve avere un’estensione tra le  50.000 …

Leggi tutto


Tim Open Innovation. Contributi e supporto per Startup d’impresa

Immagine

TIM  ha lanciato  il bando  “Open innovation”, rivolto a  start up d’impresa  già avviate che propongano soluzioni tecnologiche innovative.

La TIM  assegnerà alle start up quaranta contributi d’impresa del valore di  40.000 euro ciascuno,   prevedendo un sostegno a  percorsi di accelerazione   che daranno la  possibilità di diventare fornitori diretti del Gruppo Telecom Italia.

Ulteriori 10.000 euro andranno a ciascuna delle dieci startup che si distingueranno durante il periodo di accelerazione.
I settori di   maggiore   interesse   sono:

  • payment
  • internet of things
  • industry 4.0
  • smart logistics
  • smart devices
  • security …

Leggi tutto


Scadenza imminente. “Uomo e ambiente” Concorso Leica di fotografia

Immagine

La Leica ha lanciato un concorso intitolato a Oskar Barnack, inventore della pellicola fotografica.

Il contest è aperto alla partecipazione di fotografi professionisti e amatoriali.
Per partecipare è necessario produrre un progetto fotografico  di 10/12 immagini che raccontino visivamente il  rapporto tra l’uomo e l’ambiente.

Le immagini, inedite e originali, dovranno essere state scattate tra il 2015 e il 2016; in alternativa, si potrà presentare un progetto a lungo termine che contenga almeno una foto a partire dal 2015.

Il vincitore del Leica Oskar Barnack Award si aggiudicherà un premio di 25 mila euro, una  macchina …

Leggi tutto


Casashops ricerca ed assume svariate figure professionali.

Immagine

Casashops, catena di negozi specializzati nel decoro della casa e del giardino, ricerca ed assume diverse figure professionali, nelle sedi di Areese, Bassano del Grappa (VI), Firenze, Piacenza, Castenaso (BO), Corciano (PG) e Mondovì (CN).
Le figure più ricercate  sono gli store-manager,  gli addetti alle vendite.

In particolare store manager, personale per nuova apertura punti vendita e tirocinanti, ancne senza esperienza.

I Curriculum Vitae, relativi alle posizioni indicate nell’area lavora con noi, vanno inviati, per e-mail,   specificando la posizione e la sede oggetto della candidatura.


Leggi tutto


Scadenza imminente, nell’immobiliare: RE/MAX organizza Career Days fino al 22 aprile.

Immagine

Incontri gratuiti aperti al pubblico, che hanno luogo, dalle 12.00 alle 14.00, in tutte le città coinvolte nei Career Days, organizzati da RE/MAX, per avviare a professioni inerenti il mercato immobiliare, fino al prossimo 22 aprile.

RE/MAX ricerca professionisti, con propensione imprenditoriale, che vogliano  far parte di uno dei numerosi studi associati, già aperti su tutto il territorio nazionale.

Alcune peculiarità del sistema RE/MAX sono:  nessun limite di zona, elevati compensi provvigionali, collaborazione/MLS, formazione continua ed utilizzo di tecnologie e strategie di marketing all’avanguardia.

Il modulo di registrazione, per partecipare ad uno dei Career Days, previsti fino al …

Leggi tutto


Workcamp in FRANCE!

Immagine

Vi segnaliamo un nuovo campo di volontariato internazionale organizzato dai nostri partner stranieri.  Tutte le informazioni sulle modalità e condizioni di partecipazione, oltre alla lista di centinaia di progetti nel mondo, sono disponibili  alla pagina  www.campidivolontariato.org.

If you are interested  in  renovation of a building classified  as Historical Monument according  to traditional masonry  and  sharing social experience with young  people who are facing different kinds  of difficulties in the youth center  In France, Mettray ,  this could be the best workcamp for you!
The workcamp is not far from several castles of the Loire …

Leggi tutto

Pubblicato in politica locale | Lascia un commento
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 2.266 follower